Il festival raccontato in un clip…

Dopo un lungo cammino insieme, questa edizione 2018 del Festival dei Claustri è ormai giunta al termine. È stata un successo, non perché non sia ancora una macchina perfettibile, ma perché è stata una grande e gioiosa festa corale, faticosa ma abbiamo lavorato insieme, abbiamo sudato e palpitato insieme, con tutto lo staff, tutti i volontari, gli artisti, gli abitanti dei claustri, i tecnici comunali coinvolti e il pubblico. Abbiamo lottato insieme per provare a costruire una dimora comune più vivibile, nella consapevolezza che essere cittadini significa prendersi cura insieme del bene comune. E dopo le passate cinque edizioni, anche questa edizione ha ripopolato i claustri di vita, arte e musica, anziché di auto, confermando l’accoglienza positiva da parte tanto degli altamurani che dei visitatori presenti durante le sei giornate del Festival. Infatti, quest’anno abbiamo triplicato le giornate, così come gli sforzi, ma anche la nuova formula sembra aver incontrato il favore del pubblico, sia per i tre fine settimana coinvolti, sia per le tre porzioni del centro storico di volta in volta interessate. La magia e l’atmosfera calda e avvolgente del primo week end si è ricreata fino alla fine del Festival. Abbiamo trascorso sei incantevoli serate, piacevolmente educative, insieme al pubblico presente e agli artisti che si sono esibiti, tutti riuniti, sotto l’egida di Apollo, per l’obiettivo comune di ridare luce e bellezza al nostro meraviglioso borgo antico. Commenti positivi, sorrisi e abbracci a chiusura dell’ultima serata ci hanno scaldato il cuore e ripagati degli sforzi profusi. Andiamo ora ad archiviare ricordi, volti e sensazioni di queste stupende serate. #EuropeForCulture #festivaldeiclaustri2018